Perchè il gatto sta con la lingua fuori?

Vi sarà sicuramente capitato di sorprendere il vostro gatto con la lingua fuori!

Scena molto simpatica, assolutamente da fotografare!

La lingua del gatto

Per prima cosa, diamo un’occhiata più da vicino alla lingua del gatto.
La lingua del gatto è lo strumento perfetto che lo aiuta a mangiare, a lavarsi e mantenere la salute in generale.

A differenza della nostra lingua, che è relativamente liscia, la lingua del gatto è coperta da piccole barbe dette papille. Si tratta di papille coniche formate da cheratina, la stessa sostanza di cui sono fatte le unghie e i capelli. Sono simili a spine e fungono da pettine per il pelo del gatto e per rimuovere la carne dalle ossa delle proprie prede. Tutti abbiamo provato la sensazione della sua lingua ruvida!

Scopriamo insieme in quali casi e perché il gatto rimane con la lingua fuori.

Grooming: ho dimenticato la lingua fuori!

I gatti trascorrono quasi 1/3 della loro vita a leccarsi il mantello! Lo fanno per per lavarsi e rimuovere i peli morti. A volte si fermano per un momento mentre si leccano la pelliccia e si dimenticano di tirare indietro la lingua!I gatti sono particolarmente attenti alla toelettatura perché in natura qualsiasi traccia di odori provenienti dal cibo ingerito, può essere un invito per altri predatori. Il rischio è molto alto!

Relax completo!

A volte i gatti rimangono con la lingua fuori dalla bocca mentre dormono. La loro bocca è rilassata, leggermente aperta e la loro lingua sporge fuori, dando loro un aspetto divertente!
Allo stesso modo in cui potresti assistere a delle contrazioni involontarie mentre il tuo gatto dorme, potresti vedere la lingua uscire dalla sua bocca

mentre si sta godendo il riposo… con un occhio chiuso!

Non c’è nulla di cui preoccuparsi, un gatto addormentato con la lingua fuori è perfettamente normale.

Motivi medici

Se il gatto tiene costantemente la lingua fuori, è probabile che non sia in grado di chiudere la bocca a causa di un possibile problema alla bocca o problemi respiratori. E’ necessario far visitare il gatto da un veterinario.
La malattia parodontale è una causa comune per cui i gatti sbavano e tengono la lingua fuori.
I gatti, proprio come noi, possono sviluppare gengiviti e parodontiti, che sono infezioni batteriche dovute a igiene dentale impropria.
Allo stesso modo, i gatti possono soffrire di carie o possono avere un dente scheggiato. Tutte queste condizioni portano a un’infiammazione dolorosa nella bocca del gatto.
Potrebbe in questi casi anche sbavare.
Se non trattati, i problemi dentali possono diventare gravi e possono contribuire a una condizione chiamata stomatite felina.
In questo caso, possono formarsi ulcere dolorose sulle gengive, nella gola e sulla lingua.
I sintomi di stomatite felina includono sbavare eccessivamente, incapacità di pulirsi o mangiare, incapacità di chiudere la bocca e ansimare con la lingua fuori.

Gatto anziano: segno di demenza

Soprattutto nei gatti più anziani, la lingua tenuta ripetutamente dentro e fuori o l’incapacità di tenere la lingua in bocca può essere un segno di demenza.

Attenzione: colpo di calore

Se un gatto viene lasciato in una macchina calda o esposto a calore eccessivo senza accesso all’acqua, potrebbe subire un colpo di calore. I gatti hanno un’ottima tolleranza per le alte temperature ma anche loro possono soffrire di colpi di calore.
I gatti sono omeotermi, il che significa che la loro temperatura corporea non fluttua molto al di fuori del range normale.
Per i gatti, la loro temperatura è di circa 38-39.2 gradi centigradi.
Se è un giorno molto caldo potrebbe quindi cercare di regolare la sua temperatura. Il gatto dovrebbe sempre avere accesso all’ombra e all’acqua fresca.
Una volta che la temperatura si alza troppo, il gatto inizia ad ansimare con la lingua fuori.
I segni di colpo di calore includono: un colore molto rosso della lingua, bava, ansiamazione e mancanza di equilibrio.

Nota: i gatti anziani, i gatti obesi e alcune razze dal pelo lungo, come l’himalayano, sono più suscettibili al colpo di calore.

Cosa fare in caso di colpo di calore?Contattare immediatamente il veterinario! Nel

frattempo avvolgere il gatto in un asciugamano bagnato e dargli da bere acqua fresca.

Stress e paura

Proprio come con le persone, i gatti possono sperimentare la cinetosi (mal d’auto). Se devi portare il tuo gatto in macchina, potresti sorprenderlo mentre tira fuori la lingua, sbavando e ansimando.

Clicca qui per rimedi naturali per il mal d’auto

Le ragioni della cinetosi nei gatti possono includere la paura di un ambiente non familiare, uno squilibrio dell’orecchio interno che fa girare la testa al gatto quando l’auto è in movimento, o anche un ricordo traumatico di una brutta esperienza passata.

Cosa fare per prevenire il mal d’auto del gatto

Sintomo di avvelenamento

I gatti che entrano in contatto con pesticidi, detergenti domestici o animali avvelenati sono soggetti ad avvelenamento. Ci sono molti sintomi associati ad un gatto avvelenato. Ad esempio, il gatto può sbavare eccessivamente e tenere la lingua fuori per liberare la bocca dall’agente irritante. Se sai che il tuo gatto può aver ingerito un veleno o se mostra altri segni di avvelenamento come vomito, vertigini o difficoltà di respirazione, consulta immediatamente il veterinario!

PERCORSO FORMATIVO IN AROMATERAPIA OLISTICA PER GATTI

Corso Base

Si compone di 6 moduli in modalità Blended Learning  – 5 moduli in live streaming con chat per domande, video lezione offline e dispense pdf e 1 modulo in aula con Workshop pratico. Ad ogni modulo è previsto un test. L’esame finale è scritto online.

MODULO 1

Non è necessaria alcuna conoscenza precedente dell’aromaterapia. In questo modulo vengono gettate le basi dell’aromaterapia olistica per gatti.

  1. Inroduzione all’aromaterapia per gatti
    L’aromaterapia animale è diversa dall’aromaterapia umana; in particolare per quanto riguarda le precauzioni di sicurezza, le azioni e gli usi in base alla storia clinica del soggetto / allergie / controindicazioni / razza / taglia / età, ecc

2. Storia dell’aromaterapia
Storia degli aromaterapia nel corso del tempo e il suo utilizzo sugli animali.

3. Sicurezza, precauzioni e controindicazioni
Questo modulo coprirà argomenti che riguardano la sicurezza, le reazioni fototossiche, mucose e irritanti per quanto riguarda il gatto.

4. Produzione degli oli essenziali
Come conservare e maneggiare correttamente gli oli essenziali, gli olii vettori e le basi botaniche. Come vengono estratti.

5. Qualità
L’importanza di cercare ingredienti di qualità da fonti sostenibili.

6. Olii vettore
Cosa sono, quali sono, come si conservano, rapporto di diluizione nell’utilizzo per gatti.

7. Proprietà degli oli essenziali.
Proprietà terapeutiche degli oli essenziali. Un elenco dettagliato delle proprietà di ogni singolo olio.

8. Le basi per le miscele
Gli olii portanti e le basi botaniche sono le fondamenta per la creazione di una miscela aromaterapica. Possono essere utilizzati da soli in base alle loro proprietà terapeutiche individuali e come base per la diluizione di oli essenziali puri per applicazione topica.

MODULO 2

Anatomia e fisiologia del gatto che interessa l’Aromaterapia.
Il modulo si focalizzerà sulla struttura e sulla funzione dei principali sistemi corporei e sulle applicazioni / usi degli aromatici sulla base delle loro proprietà terapeutiche utili per il benessere emotivo e fisico.

  1. Sistema cardiovascolare / circolatorio
  2. Apparato digerente
  3. Sistema immunitario
  4. Sistema tegumentario
  5. Sistema linfatico
  6. Sistema muscoloscheletrico
  7. Sistema nervoso
  8. Sistema urinario
  9. Sistema respiratorio

MODULO 3

  1. Profili degli oli essenziali
  2. Come si applica la chimica agli oli essenziali
  3. Composizione chimica degli oli essenziali
  4. Analisi degli oli essenziali in commercio: cosa c’è nella boccetta
  5. Chemiotipi, sinergia e vibrazioni
  6. Idrolati e oli essenziali

MODULO 4

1. Metodi di applicazione
Verranno trattati e dimostrati tramite video i diversi metodi di applicazione degli oli essenziali sul gatto. Come applicare o diffondere in modo sicuro l’uso di oli essenziali. Diluizioni. Saranno considerati i Metodi di Diffusione, inalazione e applicazione topica e Raindrop.

2. Ricette e miscele
Lo studente imparerà le tecniche di fusione di base per creare miscele semplici da utilizzare con i gatti. Tabella di diluizione e ricette di esempio incluse.

3. Aromaterapia per l’equilibrio fisico, emotivo e spirituale
Il gatto secondo l’approccio olistico.
Spirito, animo e corpo

4. Profili energetici degli oli essenziali

MODULO 5
Workshop pratico obbligatorio in aula a Milano

  1. Neurobiologia della emozioni
  2. Intelligenza emotiva
  3. Emozioni Feline
  4. Composizione di miscele
  5. Esercizi pratici
  6. Esercizi di empatia
  7. Esercizi rilascia/ricevi

MODULO 6

  1. Esercitazioni pratiche
  2. Relazione e legame empatico
  3. Oli essenziale e farmaci
  4. Oli essenziali e feromoni sintetici
  5. Il sistema sociale e territoriale del gatto
  6. Lettura degli stati emotivi del gatto
  7. La comunicazione feromonica

ESAME FINALE:
Esame scritto online

ATTESTATO FINALE:
Rilasciato dal Centro di Cultura Felina

DATE:

MODULO 1 – Lunedì 18 febbraio 2019 dalle 19 alle 21
MODULO 2- Lunedì 11 marzo 2019 dalle 19 alle 21
MODULO 3 – Lunedì 8 aprile 2019 dalle 19 alle 21
MODULO 4- Lunedì 13 maggio 2019 dalle 19 alle 21
MODULO 5 – Modulo in aula obbligatorio – Workshop pratico a Milano Sabato 22 dalle 9 alle 18,30 e Domenica 23 giugno 2019  dalle 9 alle 13
MODULO 6- Lunedì 15 luglio 2019 dalle 19 alle 21

COSTI:

Totale Corso Base € 1150 così suddivisi in tranche mensili:

  • Quota di iscrizione € 150
  • Ogni modulo in blended learning € 150
  • Modulo in Aula € 200
  • Esame finale e Attestato finale € 50

L’importo totale è comprensivo della quota associativa

CORSO AVANZATO
(Solo per Operatori BEG® certificati)

MODULO ONLINE
Casi di studio
Stati emotivi nel gatto e utilizzo degli oli essenziali per problemi comportamentali come coadiuvanti all’intervento dell’Operatore
Traumi e stress: gestirli con il supporto degli oli essenziali

ESAME FINALE:
2 casi di studio presentati dallo studente
1 esame pratico A MILANO

ATTESTATO FINALE:
DIPLOMA OPERATORE IN AROMATERAPIA OLISTICA PER GATTI

COSTI:

Totale Corso Avanzato € 600 così suddivisi in tranche mensili:

  • Quota di iscrizione  € 50
  • Ogni modulo  € 150 (150×2 moduli)
  • Modulo Pratico € 200
  • Diploma finale € 50

Boli di pelo: attenzione!

Cosa sono i boli di pelo?

I boli di pelo sono masse compresse di pelo, saliva e cibo non digerito. Si formano nel sistema digestivo del gatto, dalla gola all’ano. La maggior parte delle persone sa solo che i loro gatti hanno i boli di pelo quando ne vomitano uno, il che accade quando la palla di pelo diventa troppo grande per passare attraverso il loro apparato digerente all’intestino.

I boli di pelo possono però essere mortali. I boli di pelo possono bloccare le vie aeree (il gatto tossisce o vomita cercando di espellerli) o  il loro intestino.

Come capire se il gatto ha effettivamente vomitato un bolo di pelo?

  • I boli di pelo sono sempre a forma di tubo.
  • I boli di pelo sono masse di pelo molto compresse. Possono essere presenti frammenti di cibo, ma l’evidente materiale principale è il pelo compatto.

Quando chiamare un veterinario

È tipico che i gatti che mangiano cibi commerciali vomitano uno o due boli di pelo al mese, ma a volte i boli di pelo non sono normali e possono essere un segno di una condizione medica sottostante.

Consultare un veterinario quando i g

atti presentano uno dei seguenti sintomi:

  • Incapacità di defecare
  • Piangono mentre si trovano nella lettiera.
  • Perdita di appetito o rifiuto di mangiare o bere. I gatti non dovrebbero mai digiunare – il digiuno è sempre un sintomo di un grave problema di salute.
  • Conati di vomito continui o ripetuti, tosse secca.
  • Addome gonfio o tenero
  • Letargia

Clicca qui per qualche consiglio pratico

Attenzione perché

  • L’acido dello stomaco che rimane intrappolato  può portare a ulcere e all’erosione del rivestimento dello stomaco.
  • Stipsi. I boli di pelo nell’intestino possono bloccare le feci
  • Frequenti vomiti di qualsiasi tipo possono causare squilibri elettrolitici che possono portare a disidratazione, cambiamenti nella frequenza cardiaca e pressione sanguigna, vertigini, confusione, irrequietezza, agitazione, convulsioni e persino coma.
  • Problemi di salute orale. L’esposizione frequente all’acido gastrico può causare carie e altri problemi di salute orale.

Come vengono ingoiati i peli?

I gatti ingoiano pelo quando si puliscono (grooming). Il pelo non è facile da digerire quindi può rimanere nello stomaco di un gatto per un bel pò finché non c’è n’è abbastanza per formare un bolo. I gatti non digeriscono le cose nell’ordine in cui vengono inghiottite, ma gli elementi  passano attraverso il loro sistema digerente in ordine di digeribilità, mentre quelli meno digeribili restano più a lungo nei loro si

stemi digestivi.

Inghiottono il pelo a causa delle piccole p

apille cornificate che sono presenti sulla loro lingua. La lingua del gatto è come un pennello.

Anche il ciclo di crescita del pelo del gatto ha rilevanza. La pelliccia del gatto ha una fase di riposo e una fase di crescita, che sono innescate da cambiamenti stagionali. La fase di crescita inizia con la perdita dei vecchi peli e la crescita di quelli nuovi. I gatti all’aperto di solito cambiano il pelo due volte l’anno: primavera e autunno. Ma i gatti indoor perdono e cambiano il pelo praticamente tutto l’anno.

Dieta

Frequenti boli di pelo di solito possono essere ridotti al minimo con un cambiamento nella dieta. Prima di apportare modifiche dietetiche, consigliati con il tuo veterinaro.

Aggiunta di fibra agli alimenti. Gli alimenti ricchi di fibre aiutano i peli ingeriti a passare agevolmente attraverso il tubo digerente, in modo che non rimangano bloccati nello stomaco. Fate attenzione a non aggiungere troppe fibre, in quanto possono causare diarrea, gonfiore o gas.
La dieta influisce notevolmente sulla salute del pelo di un gatto perché il 30% della proteina influenza la crescita dei peli. Per aiutarli a ottenere un mantello più sano, a perderne di meno e ad avere meno bisogno di cura del mantello da parte nostra, dovrebbero mangiare proteine ​​di alta qualità e altamente digeribili; ricevere abbastanza acidi grassi essenziali; e mangiare cibi a cui non hanno sviluppato sensibilità.
Gli acidi grassi essenziali (EFA) aiutano a mantenere una pelle sana e un pelo che riduce la perdita e aiuta a mantenere un apparato digerente sano. Entrambi questi benefici sono utili per i gatti con problemi di boli di pelo.

Clicca qui per inostri consigli naturali

Pages:1234567...33»