PICA: INGERIRE MATERIALI NON COMMESTIBILI

I gatti amano cacciare e catturare le loro prede, anche se vivono solamente all’interno e sono cibati dall’umano, mantengono questo istinto fondamentale per la loro sopravvivenza. Bisogna fare attenzione, però, perché ci sono alcuni giochi che noi lasciamo a disposizione del gatto o altri oggetti ch,e  se lasciati incustoditi, potrebbero essere  ingeriti e causare danni potenzialmente gravi al tratto intestinale. 

Si tratta di cordicelle, nastri, fili, spaghi, lacci delle scarpe, elastici  ecc…

Tutti gli oggetti con corde  potrebbero essere allettanti e indurre il gatto a masticare le piume o appunto le parti in corda.

Perché i gatti mangiano queste cose?

Mangiare oggetti non commestibili  è anche una condizione chiamata pica, e le ragioni variano, ma spesso può essere correlata a stress, noia, comportamento di ricerca di attenzione, comportamento di gioco, o al semplice fatto che l’oggetto abbia un sapore / un buon odore per il gatto. Se un animale mangia una stringa o un oggetto simile, viene definito un “corpo estraneo lineare”. Cosa succede se un gatto ingerisce un corpo estraneo lineare? L‘intestino può bloccarsi o essere lacerato mentre la corda si lega durante la peristalsi intestinale (contrazioni muscolari che determinano un movimento ondoso).

I segni e i sintomi che ci fanno sospettar di questo evento:

  • Vomito 
  • Anoressia o diminuzione dell’appetito
  • Sforzo nel defecare o diarrea
  • Addome doloroso
  • Febbre
  • Depressione
  • Disidratazione (a causa del vomito)

In questo caso bisogna immediatamente  chiamare il veterinario non appena si nota che il gatto ha mangiato la stringa.

Come mai le stringhe sono pericolose per i gatti?

Il tessuto della lingua del gatto è composto da migliaia di papille coniche formate da cheratina, a stessa sostanza di cui sono fatte le unghie e i capelli, curvate a uncino verso la gola. Tali papille, simili a spine,  sono utili quando i gatti si leccano per rimuovere il pelo morto e sembra che permettano al gatto di  raschiare a fondo le ossa delle prede catturate.

La direzione contraria di queste spine non permette ad un gatto di sputare qualcosa una volta che entra in bocca. I tessuti sono facilmente catturati sulle papille, e quindi l’oggetto può essere ingoiato solo se il gatto riesce ad agganciarlo con le zampe ed estrarlo.

Questo significa che quando un gatto inghiotte una stringa o un altro oggetto simile, è molto probabile che sviluppi un corpo estraneo lineare. Ciò significa che si deposita da qualche parte come intorno alla base della lingua e nella parte inferiore dello stomaco, dove si svuota nell’intestino tenue.

Il tratto intestinale tenta di spostare la corda lungo come farebbe con qualsiasi altro suo contenuto.

L’intestino può anche strattonare così forte il corpo estraneo che si strappa attraverso il tessuto. Ciò si traduce in una condizione grave chiamata peritonite, condizione molto grave che può provocare la morte se non viene curata. Il corpo estraneo deve essere rimosso chirurgicamente.

Le stringhe o qualsiasi oggetto simile a una corda possono anche avvolgersi attorno a qualsiasi parte di un gatto che sta giocando con esso! Questo include le estremità come le zampe, la coda e il collo. Il flusso di sangue può bloccarsi se le zampe sono avvolte strettamente nella corda. I gatti con una corda intorno al collo di solito iniziano a correre freneticamente per tutta la casa cercando di scappare. Questo significa  che l’altra estremità della stringa  può agganciarsi su un altro oggetto, causando l’asfissia e la morte.

Come evitare tutto questo?

  • Tieni corde, fili, elastici, corde, filo, spago, e altri oggetti simili a corde, in un luogo sicuro in cui il gatto non può raggiungerli.
  • Presta particolare attenzione ai gattini perché sono ancora più propensi ad entrare in spazi ristretti che nemmeno ti aspetti, cercando guai.
  • Se giochi con i giochi a cannetta, mettili via quando hai finito, in modo che il gatto non possa giocare senza supervisione. 
  • Stai particolarmente attento alle stringhe che si trovano nei sacchi dell’immondizia. Il gatto può anche  rovesciare i bidoni della spazzatura e trovarli. Tieni il cestino dentro un armadio chiuso o con un coperchio.

Se riesci a vedere la corda avvolta intorno alla lingua del tuo gatto, NON tirarla! 

Se vedi una corda proveniente dal retto del tuo gatto, NON tirarla. 

Porta subito il tuo gatto dal veterinario se il tuo gatto ingoia un oggetto di questo tipo.

Se non sei consapevole che il tuo gatto ha ingoiato una corda, ma ti accorgi che non sta mangiando, sta provando a vomitare ma non riesce, o è letargico, portalo subito dal veterinario .

In definitiva perché il gatto lo fa?

Ecco qui di seguito alcune cause: 

Svezzamento precoce: si tratta di abitudine che può anche comparire  nei gatti che sono stati svezzati troppo presto.

Carenze dietetiche: alcuni gatti mangiano la sabbietta se soffrono di anemia. E  attenzione, può avvenire anche con un ingestione esagerata di erba. Anche se è normale che i gatti mangiano un pò di erba, mangiare tanto materiale vegetale potrebbe indicare che manca qualcosa nella dieta del gatto. Per alcuni gatti, il consumo di erba può eventualmente progredire alla masticazione delle piante d’appartamento. Questa abitudine può essere pericolosa perché molte piante d’appartamento, come gigli, tulipani, crisantemi ed edera inglese, sono velenose per i gatti o possono causare disturbi gastrointestinali.

Problemi medici: pica è anche associata a leucemia felina e virus dell’immunodeficienza felina e può essere scatenata da condizioni come il diabete o tumori cerebrali.

Predisposizione genetica: per alcuni gatti, la pica sembra essere nei loro geni. Il succhiamento atipico, in genere di  lana, a volte è un precursore della pica, ed è visto più frequentemente nei gatti siamesi e birmani.

Fattori ambientali: il gatto potrebbe essere annoiato o cercare attenzioni. Ha forse bisogno di più stimoli mentali o fisici? 

Disturbo compulsivo: una volta escluse altre possibilità, bisogna indagare se il comportamento può essere un disturbo compulsivo. In questo caso va interpellato un consulente comportamentale.

Sebbene la pica felina si presenti più frequentemente nei gatti giovani, può comparire anche nei gatti più anziani.

Se un gatto semplicemente succhia lana o altri oggetti morbidi, di solito non è un problema, mordicchiare un pò di carta o masticare occasionalmente un sacchetto di plastica.

Diventa una preoccupazione quando iniziano a ingerire materiali non commestibili. Questo perché gli oggetti indigesti potrebbero portare a blocchi intestinali, che potrebbero essere mortali, come abbiamo già detto.

IL PERCORSO FORMATIVO PER OPERATORE IN BENESSERE DEL GATTO (BEG)

Il Percorso Formativo BEG®️ è un percorso completo sull’etologia del gatto, che va non solo ad accrescere la cultura personale sul gatto, ma anche a formare mediatori capaci di individuare squilibri nella convivenza con l’essere umano e con altri animali, che possono avere radice comportamentale, comunicativa, relazionale o ambientale. La conoscenza etologica dell’animale con il quale ci si relaziona è alla base di una convivenza felice, armoniosa, equilibrata e appagante per entrambi i soggetti coinvolti. Il Metodo BEG®️ è fondato su molte discipline: Psicobiologia, Psicologia, Neuroscienze, Etologia, Teologia, Filosofia, Biologia, Counseling,  perché è necessario il contributo di tutte queste discipline al fine di accompagnare correttamente il proprietario del gatto in un percorso adeguato e mirato al miglioramento della convivenza, relazione e comunicazione con il suo compagno felino. Il Metodo BEG®️ applica tuto questo mirando all’autonomia del cliente ovvero, mettendolo in condizione di migliorare la convivenza con il gatto utilizzando gli strumenti indicati dall’operatore BEG®️. Il Metodo BEG®️ utilizza un approccio relazionale ed empatico, fondato sull’ascolto del cliente e del gatto, ma anche dell’ambiente, delle relazioni, della comunicazione. Non si fonda su una prescrizione, ma sulla relazione e l’ascolto empatico. Si  tratta di un intervento costruttivo che mira al benessere animale, alla sua omeostasi all’interno del contesto domestico. L’approccio BEG®️ è dunque un approccio centrato sull’intero essere, fondato sulla Psicobiologia ovvero da un punto di vista biologico, etologico e psicologico cercando la salute e partendo da questa posizione per proseguire verso il perfetto equilibrio, dando gli strumenti necessari al cliente per risolvere il disagio creatosi.

Il Percorso Formativo proposto dal Centro di Cultura Felina® offre la possibilità di identificarsi nella figura professionale che meglio rispecchia le proprie aspirazioni, proponendo con il suo percorso formativo una formazione dedicata a due differenti figure:
CONSULENTE PER LA RELAZIONE E CONVIVENZA CON IL GATTO (CRCG) (Livello I e II) Certificazione Internazionale ISAP
OPERATORE IN BENESSERE ETOLOGICO DEL GATTO (BEG)® (Livello III) Certificazione Nazionale di Competenza Tecnica Progetto Italia e Oipes e inserimento nell’Albo Nazionale Privato degli Operatori BEG®️ in continua formazione.

Ciascuna tipologia di Professionisti ha un proprio percorso formativo al quale accede avendo terminato quello precedente, per garantire la professionalità e specificità delle competenze.
La formazione è rivolta a tutti coloro che intendono fare del Metodo BEG® il loro futuro e la loro professione, ma anche a coloro che per semplice desiderio, intendono approfondire la conoscenza etologica del gatto, per convivere al meglio con il proprio compagno a 4 zampe. In entrambi i casi è il punto di partenza per un cambiamento radicale del modo di vedere il gatto nella sua relazione con l’uomo ed essere in grado di trasmetterlo ad altri.

Il Percorso BEG®️ è un metodo certificato e viene erogato esclusivamente dal Centro di Cultura Felina®️, un Percorso professionale all’avanguardia, con contenuti curati e approfonditi.

PRIMO E SECONDO LIVELLO Corso Base – Consulente per la Relazione e Convivenza con il Gatto (CRCG)

• Il metodo BEG®️ è unico in Italia con contenuti professionali, specifici e accurati
• 6 moduli da 12 ore in aula l’uno
• 1 modulo pratico da 20 ore
• Accreditato ISAP (International Society of Animal Professionals)
• Entri a far parte della squadra dei Consulenti del Centro di Cultura Felina®️con scheda personale nel sito per essere facilmente raggiungibile da eventuali clienti
• Dove:

  • Gorizia – presso la sede del Centro di Cultura Felina, Via Seminario 14/1
  • Milano presso il Centro Pavesi Via Francesco De Lemene 3
  • Roma
    • Requisiti: diploma superiore, non è richiesta formazione o esperienza pregressa in campo felino.
  • Quando: il Percorso parte ogni anno nelle città indicate

Il corso base rappresenta il punto di partenza dell’intero Percorso Formativo. Indipendentemente se si vuole ottenere la qualifica di Operatore BEG® o semplicemente ampliare le proprie conoscenze sul gatto, questo corso rappresenta la base didattica sulla quale poi costruire eventualmente un sistema più specifico e articolato di conoscenze.
Il Primo e Secondo Livello del Percorso Formativo in Benessere Etologico del Gatto®️ (BEG) ti permettono di entrare nel mondo del Gatto e di conoscerlo approfonditamente imparando a rispettare le sue naturali caratteristiche di specie anche in contesto domestico, e di rendere eventualmente la tua passione una professione! Le competenze acquisite con il Primo e Secondo Livello ti permettono di svolgere la tua attività come Consulente per la Relazione e Convivenza con il Gatto educando il proprietario negli ambiti della convivenza, relazione e comunicazione con l’uomo, un mediatore preparato a riconoscere ed intervenire negli aspetti di questa relazione che a volte subisce degli squilibri dovuti ad un’errata gestione dell’ambiente e della relazione.
Il Primo e Secondo Livello si prefiggono di preparare a livello etologico teorico e pratico, il futuro consulente che sarà in grado di riconoscere i punti di interruzione o di squllibrio nella relazione umano-gatto e di intervenire correttamente.
L’intervento del Consulente viene inteso su un animale sano o comunque seguito nello specifico dal Medico veterinario di base o specialista e interviene su problematiche non patologiche.

Cosa potrai fare dopo il corso?
Avrai le competenze per:
• Aggiungere competenza e professionalità al cat-sitting, pensioni per gatti, volontariato al gattile
• Effettuare consulenze pre adozione e sostegno post adozione
• Intervenire con consigli di tipo ambientale ed educativo
• Migliorare la Convivenza e la Relazione, la Comunicazione con percorsi educativi umano-gatto
• Informare i proprietari sulla corretta Convivenza e sulle caratteristiche comportamentali del gatto
• Divulgare una corretta Cultura Felina®️
• Collaborare con Gattili, negozi di animali per aiutare nel primo inserimento del gatto e nella convivenza tra gatti
• Utilizzare i loghi di Cultura Felina®️ su volantini, biglietti da visita, siti ecc… ed essere presente sul sito del Centro di Cultura Felina®️ come Consulente

PROGRAMMA DETTAGLIATO:

MODULO

DATA

ARGOMENTO

1

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località

•       BASI BIOLOGICHE DEL COMPORTAMENTO, EVOLUZIONE E DOMESTICAZIONE DEL GATTO DOMESTICO Felis Catus

•ETOLOGIA E APPRENDIMENTO DEL GATTO

• I SENSI DEL GATTO

•FASI DI VITA

2

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località • NUTRIZIONE FELINA (Modulo con Veterinario)

•IL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

•ETOGRAMMA DEL GATTO DOMESTICO Felis Catus

• EMPATIA, EMOZIONI E DIMENSIONI DELLA RELAZIONE UOMO-GATTO

3

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località • CENNI DI. MEDICINA FELINA (Modulo con Veterinario)

•GATTILI, PENSIONI, COLONIE, CAT SITTING

•FASI DELLO SVILUPPO COMPORTAMENTALE

• IL GIOCO E LA TERAPIA DEL GIOCO

4

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località • IL TERRITORIO

  • COMUNICAZIONE FELINA
• AMBITI DI INTERVENTO E TECNICHE DI COLLOQUIO 1A PARTE

5

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località • SQUILIBRI COMPORTAMENTALI
• TECNICHE DI COLLOQUIO  2A PARTE + ESERCITAZIONI

6

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località • PREVENZIONE AI PROBLEMI DI CONVIVENZA, RELAZIONE, COMUNICAZIONE

•PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

• ESERCITAZIONI

7

Verfica le date per l’anno in corso e in base alla località • ESAME TEORICO

• SERIE DI PROVE PRATICHE (Osservazione, Consulenza reale, Esposizione di un caso seguito, Prova Orale)

Due moduli in modalità e-learning durante il corso teorico:
• Anatomia felina
• Origini, storia e razze

ESAMI FINALI:
• Scritto, risposta aperta
• Orale
• Prove pratiche di osservazione e valutazione del comportamento, consulenza reale, tirocinio obbligatorio presso un evento, fiera del CCF, esposizione di un caso seguito personalmente
Il Percorso si svolge a Gorizia, Milano, Roma.

Con questo Corso e conseguente diploma il Centro di Cultura Felina®️ offre:

  • 72 ore di lezioni in aula
  • 20 ore di lezioni in e-learning
  • 48 ore di studio a casa
  • 6 ore di pratica
  • 1 stage pratico obbligatorio durante il corso nella fiera più importante d’Italia – Quattro zampe in fiera
  • Stage pratici organizzati dal Centro in eventi nelle più importanti città del Nord/Centro Italia
  • Tirocini presso gattili e rifugi
  • Lavorare indipendentemente come Consulente CRCG
  • Possibilità di collaborare con il Centro nella redazione di articoli
  • Possibilità di collaborare con il Centro nella stesura di materiale informativo con distribuzione nazionale
  • Completo appoggio e assistenza da parte del Centro di Cultura Felina® nelle iniziative e nei progetti personali
  • Continua formazione e aggiornamenti presso il Centro dopo il Diploma
  • Possibilità di diventare Formatore accreditato del Centro in seguito a integrazione corsi specialistici
  • Possibilità di partecipare al Bando di Alta Formazione Universitaria previa integrazione corsi, ricevendo il Diploma in Alta Formazione Universitaria

Tutti i diplomati che rimangono affiliati al Centro hanno pieno sostegno anche in eventi propri o iniziative organizzate dallo studente diplomato, continua assistenza in consulenze e opportunità come elencate sopra.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Livello I – contributo totale di € 1400 da suddividersi in rateL’iscrizione al corso si conclude mediante l’invio del modulo di iscrizione, compilato e firmato. L’invio del modulo va effettuata tramite e-mail all’indirizzo centrodiculturafelina@gmail.com e l’iscrizione si intende formalizzata con il versamento della quota di contributo di € 200,00
Le restanti tranche si intendono come segue:
Al primo modulo € 200,00
Al secondo modulo € 200,00
Al terzo modulo € 200,00
Al quarto modulo € 200,00
Al quinto modulo € 200,00
Al sesto modulo € 200,00.
Livello II – contributo di € 300 (unica soluzione
Al primo modulo va, inoltre, versata in loco la quota associativa pari a € 20,00. Lo studente non può accedere al II livello del corso se non ha superato l’esame teorico.

DOCENTI:
Etologi
Veterinari
Tecnici veterinari

CERTIFICAZIONI:
Diploma finale del Centro di Cultura Felina®️ e Diploma internazionale ISAP


Il corso è accreditato da I.S.A.P. International Society of Animal Professionals -Ente Internazionale che raggruppa i Professionisti del Settore Animale Mondiale

Perchè studiare con il CCF?

  • Perchè il Centro di Cultura Felina® è il Primo Centro in Italia interamente ed esclusivamente dedicato al gatto, alla sua etologia, alla sua psicologia, allo studio del suo comportamento e della sua relazione con l’uomo.
  • Perchè il metodo BEG® (Benessere Etologico del Gatto®) è un metodo certificato a livello nazionale da Progetto Italia
  • Perchè il completamento positivo del Percorso dà la possibilità di ricevere un Diploma internazionale da I.S.A.P. e la certificazione Nazionale di Competenza Tecnica da Progetto Italia (MIUR).
  • Perchè solo il CCF dà la possibilità ai suoi studenti di partecipare a stage e tirocini importanti

Se hai deciso di iscriverti trasformando così la tua passione per gli animali in lavoro contattaci via mail centrodiculturafelina@gmail.com per ricevere il modulo di iscrizione.

TERZO LIVELLO Corso Avanzato – Operatore in Benessere Ecologico del Gatto®️ (BEG®️) a indirizzo Comportamentale

Il metodo BEG®️ è unico in Italia e altamente specializzante
• 1 modulo da 12 ore in aula
• 2 Webinar
• 1 modulo online
• 1 tesina da elaborare
• Esercitazioni pratiche – risoluzione casi
• Redigere tre relazioni su casi che hai personalmente seguito durante il percorso
• Certificato da Progetto Italia
• Vieni inserito nell’Albo Privato Nazionale del Centro di Cultura Felina®️ degli Operatori qualificati nel metodo BEG®️
• Dove: Gorizia, Milano, Roma e Online
• Quando: il Corso parte annualmente nelle diverse località citate
• Requisiti: Aver concluso positivamente il I e II livello

Il Terzo Livello del Percorso Formativo in Benessere Etologico del Gatto®️ (BEG®️) ti permette di approfondire la tua formazione nel campo comportamentale del gatto e di aumentare le tue competenze e la tua professionalità! Le competenze acquisite con il Terzo Livello ti permettono di svolgere la tua attività come Operatore in Benessere Etologico del Gatto®️ (BEG), un tecnico preparato a riconoscere ed intervenire negli aspetti comportamentali non patologici. Difatti quest’ultimo ambito è di esclusiva competenza del Medico Veterinario Comportamentalista. La Medicina Comportamentale Veterinaria è l’applicazione di un modello medico al comportamento animale centrato sulla nozione di “patologia” o “disturbo”.
Il fulcro principale della Medicina Comportamentale sono le patologie o i disordini del comportamento animale. L’Operatore BEG®️ si occupa esclusivamente del benessere etologico del gatto  inteso come individuo sano.

Con il Terzo livello ottieni le competenze e la qualifica per operare come Operatore BEG®️, sapendo analizzare le situazioni più complesse, strutturando percorsi individuali.
Il Terzo Livello si prefigge di preparare a livello comportamentale il futuro Operatore che sarà in grado di riconoscere gli squllibri e i comportamenti che deteriorano la relazione e la convivenza umano-gatto che sono provocati da una errata gestione dell’ambiente, della cattiva relazione tra gatti o gatto-altra specie, da un’errata educazione, dallo stress e dal mancato soddisfacimento dei bisogni etologici di specie.

L’Operatore certificato BEG®️ ai sensi della Legge 4/2013 dovrà annualmente mantenersi aggiornato con corsi specifici erogati dal Centro di Cultura Felina per rimanere registrato nell’Albo Nazionale Privato.

Cosa potrai fare dopo il corso?
Avrai le competenze per:
• Condurre professionalmente e accuratamente il colloquio con il tuo cliente al fine di individuare la causa degli squilibri
• Effettuare consulenze private
• Strutturare percorsi individuali
• Rilevare anomalie nelle fasi di sviluppo
• Collaborare con Medici Veterinari ed Etologi
• Intervenire in tutto ciò che causa squilibri di tipo comportamentale non patologici
• Riequilibrare la convivenza e la relazione
• Modificare comportamenti non desiderati ed educare a comportamenti adeguati
• Informare i proprietari sulla corretta Convivenza e sulle caratteristiche comportamentali del gatto
• Divulgare la corretta  Cultura Felina®️
• Utilizzare i loghi di Cultura Felina®️ su volantini, biglietti da visita, siti ecc… ed essere presente sul sito del Centro di Cultura Felina come Operatore certificato e qualificato per il metodo BEG®️

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Si richiede un contributo totale di € 600 da suddividersi in 3 rate da € 200.

ESAME FINALE:
• Tesina
• Presentazione di tre casi da te seguiti
• Domande a risposta multipla
• Orale

CERTIFICAZIONI:
Il corso è certificato da Progetto Italia (ente di ricerca scientifica in ambito sociale e sportivo iscritto all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche con codice 59948 DBI attribuito dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – www.progettoitaliaformazione.it )

e si ottiene la Certificazione Nazionale di Competenza Tecnica rilasciata da Progetto Italia e Oipes (Organizzazione Italiana Professionisti Educazione e Sport) e l’inserimento nel Registro Nazionale Privato degli Operatori in Benessere Etologico del Gatto®️ dopo aver completato i livelli precedenti, e seguito i corsi avanzati e redatto una tesina, tramite esame integrativo con la Commissione Nazionale.

TERZO LIVELLO Corso Avanzato – Operatore in Benessere Ecologico del Gatto (BEG) a indirizzo Olistico Aromaterapico

In fase di organizzazione

CORSI DI SPECIALIZZAZIONE BEG®️

Lo studente che ha terminato i tre livelli può specializzarsi in singoli ambiti:
AGGRESSIVITA’
DISABILITA’
ANSIE E PAURE
DEFICIT DELLO SVILUPPO
TRAUMI
ADOZIONI
CBA Cat Behavior Analysis – Analista del Comportamento del gatto
I corsi di specializzazione sono individuali e sono erogati completamente in modalità e-learning con l’ausilio di video, webinars, dispense pdf, casi ecc…

In che cosa consiste il programma?
Consiste in materiale pdf, video, audio, chiamate Skype.

Quanto costa?
Il programma completo costa € 600 che vengono rateizzati mensilmente

FTBM (Free To Be Me) Mentoring Program:

Questo programma, unico nel suo genere qui in Italia nel mondo felino, è un supporto per gli Operatori BEG, ma si estende anche a coloro che si sono formati in altre scuole e vogliono essere supportati passo passo da un Mentore che con la sua esperienza e conoscenza assiste nella crescita personale e professionale aiutando il singolo ad avviare la sua nuova attività professionale, usufruendo dei consigli e dell’esperienza del Tutor.
Durante questo programma acquisirai consapevolezza del tuo valore, della tua professionalità per condurre con sicurezza, empatia e forza i tuoi clienti umani nel percorso di miglioramento del loro rapporto e convivenza con il proprio gatto.

Quanto dura il programma FTBM?
Il programma dura 6 mesi

Come si svolge?
Il programma è personalizzato e prevede 5 moduli online ovvero 5 mensilità durante le quali percorrerai 5 tappe fondamentali per la tua crescita personale e professionale.
Il sesto mese invece ci sarà un incontro di Mentoring di gruppo assieme ad altri tuoi colleghi in aula.

In che cosa consiste il programma?
Consiste in materiale pdf, video, audio, chiamate Skype.

Qual’è il contenuto?
MESE 1 – Approfondimento degli ambiti teorici in cui sei carente
MESE 2 – Programma di lavoro con il proprio gatto
MESE 3 – Acquisire consapevolezza delle tue capacità e del tuo ruolo
MESE 4 – Supervisione del tuo Mentor durante dei casi da te gestiti per ricevere consigli sui tuoi punti di forza e nelle aree di miglioramento
MESE 5 – Casi di studio
MESE 6 – Incontro in aula per il Mentoring di gruppo
Inoltre
Supporto dal Mentor per i casi personali
Affiancamento al Mentor nelle varie attività professionali (solo per Operatori BEG)

Quanto costa?
Il programma completo costa € 1000 che vengono rateizzati mensilmente ovvero €160 al mese per i primi 5 moduli mentre € 200 per il modulo in aula.
Tutti i diplomati che rimangono affiliati al Centro hanno pieno sostegno anche in eventi propri o iniziative organizzate dallo studente diplomato, continua assistenza in consulenze e opportunità come elencate sopra.

Se hai deciso di iscriverti trasformando così la tua passione per gli animali in lavoro contattaci via mail centrodiculturafelina@gmail.com per ricevere il modulo di iscrizione.

 

I gatti ci guariscono!

 

 

Lo sapevate che è stato dimostrato che questi incredibili animali possiedono poteri curativi? I gatti sono noti per la loro capacità di autoguarirsi attraverso le fusa, e spesso le loro capacità di guarigione possono avere un effetto positivo anche sull’uomo.

I gatti diminuiscono lo stress

Questi piccoli amici possono portare quotidianamente serenità nelle nostre vite. Dalle piccole cose che fanno che ci fanno sorridere, ai modi in cui sanno sciogliere il nostro cuore, i gatti hanno la capacità di farci sentire felici e rilassati ovunque. I gatti infatti sono in grado di indurre il rilascio di dopamina e serotonina. La serotonina è un neurotrasmettitore presente soprattutto nel sistema nervoso centrale e nel tratto gastro-intestinale ed è chiamata anche l’ormone del buonumore. Nell’apparato digerente, la serotonina regola la digestione, mentre a livello del sistema nervoso centrale, questo neurotrasmettitore è fondamentale per regolare l’umore, il sonno, l’appetito, l’apprendimento e la memoria. Vivere con un gatto ci permette di essere felici e di buon umore e quindi di ridurre lo stress! Anche solo accarezzare la morbida pelliccia del tuo gatto può aiutarti a rilassarti mettendo a riposo la tua mente e liberando i tuoi pensieri. Ma c’è di più, oltre a curare lo stress, i gatti possono aiutare a migliorare la depressione e l’ansia. Il gatto infatti fa le fusa lento e ritmato, e ascoltarlo ti farà sentire a tuo agio e ti focalizzerà inconsciamente solo sul tuo respiro distogliendo in questo modo la tua mente dalle preoccupazioni.

Le fusa potenti mezzi guaritori

Lo sapevate che è stata comprovata una diminuzione degli attacchi cardiaci in chi convive con un felino? Ebbene sì, le fusa di un gatto possono letteralmente guarire! Le frequenze  in cui vengono emesse le fusa di un gatto hanno la capacità di promuovere il miglioramento in caso di dolori alle ossa e persino guarire dolori articolari. Le potenti vibrazioni delle fusa lasciate dai gatti hanno anche la forza di aiutare a guarire dai danni ai tessuti molli, come le lesioni muscolari, dei legamenti e dei tendini.

È la frequenza delle fusa a 50-150 Hz, che è la chiave.

La frequenza dominante per le fusa del gatto domestico sarebbe di 25 Hz con una forte presenza dell’armonica a 50 Hz. Si tratta, dunque, di basse frequenze, le stesse che il mondo scientifico sfrutta per le loro qualità terapeutiche in ortopedia. Vibrazioni di 25 o 50 Herz, infatti, accelerano la guarigione di problemi ossei, vibrazioni tra 50 e 150 Herz riducono i dolori, vibrazioni di 120 Herz curano le lesioni tendinee! Non per nulla i gatti vantano una velocità di ripresa dai traumi e dagli interventi chirurgici tre volte superiore a quella dei cani!
Il centro delle fusa è attivato dalla produzione di endorfine dall’ipotalamo, che sono morfine naturali, che hanno un effetto calmante ed analgesico, ecco perchè si può dedurre che le fusa calmino lo stato emotivo del gatto e che lui produca questo suono proprio per auto guarirsi. Le fusa, infatti, vengono emesse dal gatto in molte situazioni diverse tra loro: quando il gatto si sente appagato e felice, ma anche quando non sta bene e spesso anche in punto di morte.

I gatti ci allungano la vita!

Almeno una volta nella vita tutti i proprietari di animali domestici hanno sperimentato il beneficio di averli nelle vicinanze quando si è malati più o meno gravemente. Quante volte ci è successo di non stare bene e Micio si è posato proprio sulla partedel corpo connessa al nostra malessere?

È stato anche dimostrato che le persone anziane che convivono con un gatto vivono più a lungo!

ll gatto è anche un valido rimedio contro l’ansia, la depressione e l’insonnia. Inoltre, giocare con un micio risulta estremamente efficace per la cura delle cefalee nei bambini e negli adolescenti e sembra che I gatti siano pure in grado di riconoscere i sintomi di una crisi epilettica alcune ore prima che questa si manifesti!

 

Relazionarsi con un gatto comporta una serie di effetti positivi, che coinvolgono la sfera emotivo-relazionale e quella fisica.
Si va dal piacere del contatto fisico con l’animale, allo stimolo ad una vita più sana, con momenti di svago e passeggiate all’aria aperta.

Il rapporto affettivo con un animale instaura dunque un circolo virtuoso in cui gli effetti fisici interagiscono con la parte psico-emotiva, ed a loro volta le conseguenze a livello psicologico migliorano l’equilibrio della salute corporea.

La presenza, insomma, di un gatto, migliora la nostra qualità di vita sia sul piano emotivo sia su quello fisico!

Pages:1234»